A ECOMONDO 2015, LE MILLE VITE DELLA PLASTICA

Philippe Daverio sarà protagonista ad ECOMONDO 2015. Il noto storico dell’arte e docente universitario, volto celebre anche in tv, proporrà un intervento nell’ambito dell’appuntamento ‘Riduzione, riutilizzo, riciclo e recupero: idee, ricerche e innovazione per le mille vite della plastica’, promosso dal Consorzio COREPLA. L’incontro è previsto a Rimini Fiera per mercoledì 4 novembre alle 15, in Sala Neri 2.

Interverranno anche Barbara Degani (Sottosegretario al Ministero dell’Ambiente), Giorgio Quagliolo (Presidente Corepla e Unionplast), Roberto De Santis (Presidente Conai), Stefano Ciafani (Vice Presidente Legambiente), Alessandro De Biasio (Direttore Practice Strategia di European House Ambrosetti) e Carlo Milaroli (Presidente Eurepack).

L’intervento di Daverio riguarderà un mondo particolarmente virtuoso, quello della raccolta differenziata degli imballaggi in plastica, saliti nel 2014 dell’8%, con una copertura della popolazione arrivata al 97%.
Con questi numeri, il dato medio nazionale di raccolta pro capite passa da 12,9 a 13,9 kg annui ed aumenta dell’1,9% l’immesso al consumo.

Nel 2014 sono state raccolte oltre 830.000 tonnellate di imballaggi in plastica (+8%), decollando in zone storicamente difficili come il Sud, ma aumentando anche in zone “mature” come il Veneto (da 20 a 21 kg circa procapite). E’ cresciuto anche il riciclo: oltre 467.000 tonnellate di rifiuti di imballaggio in plastica provenienti dalla raccolta differenziata sono state riciclate nel 2014.
Sono stati recuperati persino quegli imballaggi che ancora faticano a trovare sbocchi industriali verso il riciclo meccanico e il mercato: circa 350.000 tonnellate hanno infatti prodotto calore ed energia pulita in sostituzione di combustibili fossili.

E’ importante pure il contributo al miglioramento del bilancio energetico del Paese: nel 2014 sono stati risparmiati oltre 8.000 GWh di energia grazie al riciclo degli imballaggi in plastica provenienti dalle raccolte differenziate.

In Veneto, nel 2014, si registra il procapite di raccolta in assoluto più alto di tutta Italia, con i suoi 21 kg/ab/anno. In genere è nel Nordest si registra la raccolta più alta di tutta Italia. Veneto e Trentino guidano infatti la classifica, seguono il Nord-ovest (Piemonte e Lombardia intorno ai 16,5 kg) e il Centro (Marche 18,1 kg), infine Sud e Isole, con in testa Sardegna e Campania con oltre 15 kg annui per abitante. In coda Basilicata e Sicilia.

Fonte: Ufficio stampa Rimini Fiera

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.