ECOMONDO DAILY REPORT

STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY DA RECORD ANCHE IN STREAMING

Partecipazione record alla sesta edizione degli Stati Generali della Green economy che si è conclusa ieri 8 novembre ad Ecomondo:2.600 presenze, oltre 1.500 utenti per la diretta streaming italiana, cui vanno aggiunti tutti coloro che hanno seguito la diretta streaming in inglese dedicata agli utenti internazionali, più di 80 relatori italiani e stranieri.

Agli Stati Generali della Green economy 2017 si sono confrontati la green economy italiana e gli esponenti dei partici politici. “Abbiamo registrato – ha detto Edo Ronchi, del Consiglio Nazionale della Green Economyuna positiva disponibilità degli esponenti delle forze politiche ad aprire un dialogo sul programma di transizione alla green economy. Ci proponiamo di proseguire su questa strada per far sì che la green economy entri nei programmi dei partiti politici in vista del prossimo appuntamento elettorale. Che questo tema sia di grande attualità lo ha dimostrato il record di partecipazione registrato quest’ anno”

Oltre a Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente, sono intervenuti Simona Bonafè – Partito Democratico, Massimo De Rosa – Movimento 5 Stelle, Stefano Parisi – Energie per l’Italia, Claudia Maria Terzi – Lega Nord e  numerosi e esperti internazionali come Cao Jianye, Consigliere scientifico – Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Woodrow Clark, l’ economista americano sostenitore della green economy, l’eurodeputata Monica Frassoni e rappresentati di gruppi industriali italiani e stranieri.

BIOECONOMIA, AD ECOMONDO ANCHE OCSE E UNIONE EUROPEA: “SETTORE DALLE ENORMI POTENZIALITA’”

Bioeconomia sotto i riflettori ad Ecomondo dove nella giornata di ieri e di oggi sono presenti, per partecipare ai focus sulla Bioeconomia in Italia organizzati dal Comitato Scientifico di Ecomondo, presieduto dal professor Fabio Fava, figure di primo piano a livello europeo e mondiale come James Philip, rappresentante OCSE, e Philippe Mengal, direttore esecutivo del BBI JU, l’iniziativa pubblico-privata dell’Unione Europea (da 3,7 miliardi di euro) dedicata allo sviluppo della bioeconomia in Europa. “Da una decina di anni l’OCSE segue lo sviluppo della bioeconomia a livello mondiale – spiega James Philip – Tutti i Paesi del G7 hanno una propria strategia nazionale legata alla bioeconomia e ad oggi sono una cinquantina i Paesi nel mondo che ne hanno uno o che hanno avviato percorsi in tal senso”. “L’Italia – prosegue James Philip – è un territorio interessante, dalle molteplici possibilità. A differenza di altri Paesi europei la bioeconomia si applica a numerose fonti: ai rifiuti domestici, ma anche all’agricoltura, alle foreste, al settore marittimo. C’è un intreccio interessante tra economia circolare e bioeconomia che si realizza qua in Italia ed è anche per questo che sono qua ad Ecomondo

SMART CITIES, AD ECOMONDO LE ESPERIENZE DI PORTLAND E SAN LEANDRO (USA)

Ad Ecomondo-Key Energy la scommessa sulla città del futuro ha preso forma con l’evento faro Circular & Smart Cities, al quale hanno preso parte tecnici e amministratori delle città statunitensi di Portland (Oregon) e San Leandro (California), municipalità capofila negli Usa dei progetti sulla Mobilità ed Energia/Rifiut/Acqua. “Portland e San Leandro, oltre ad essere città-modello per le soluzioni di sostenibilità, giocano un ruolo importante nell’implementazione del Global Cities Team Challenge (GCTC), ovvero il programma governativo Smart Cities lanciato negli Stati Uniti in epoca amministrazione Obama per favorire l’implementazione di soluzioni di sostenibilità avanzate, principalmente basate su Internet of Things, a livello urbano” spiega il professor Gian Marco Revel del comitato scientifico di Ecomondo.

Al convegno è intervenuta anche la sindaca di San Leandro (città di 87mila abitanti nella baia est di San Francisco), Pauline Cutter. San Leandro vanta il primato di prima città con un Zero Net Energy Center. “Grazie alla partnership tra il sindacato dei lavoratori del settore elettrico e l’associazione nazionale degli elettricisti – ha spiega la prima cittadina – una ex fabbrica industriale è stata trasformata in un centro di formazione per elettricisti e oggi ospita eventi nell’ambito della bioedilizia. L’internet of things è già realtà a San Leandro, con luoghi di lavoro abilitati alla teleconferenza e sistemi di controllo remoto per i sistemi di costruzione comunali”.  (vedi foto)

TEST IN PISCINA PER I DRONI ACQUATICI CHE MAPPANO E ANALIZZANO L’INQUINAMENTO DI FIUMI E LAGHI

E’ un progetto innovativo che punta a fornire ai gestori dei servizi idrici, ma anche ai cittadini, strumenti ad alta precisione, basati sulla robotica e sull’internet of things, in grado di mappare e analizzare l’inquinamento di fiumi e laghi quello presentato oggi ad Ecomondo, nell’ambito dell’evento di Global Water Expo Controllo intelligente delle acque per la gestione dei bacini dei fiumi e dei laghi. Il progetto è stato messo a punto nell’ambito  dell’azione di innovazione europea Horizon2020 INTCATCH (www.intcatch.eu). Un’azione di innovazione da circa 10 milioni di euro, finanziato al 70% dalla Commissione Europea, il resto da privati, giunto alla fase di applicazione e test in quattro siti europei: il bacino del lago di Garda, il Tamigi a Londra, il lago Yliki ad Atene e il fiume Ter di Barcellona.panda biometano

AD ECOMONDO LA PANDA A BIOMETANO DEL GRUPPO CAP. OGGI IL TOUR A RIMINI CITTA’

Ha percorso i primi 10mila chilometri degli 80mila previsti, e i test dimostrano che abbatte le emissioni del 97% rispetto allo stesso modello a benzina: sono i primi risultati dell’esperimento sulla Fiat Panda Natural Power #Biometanow, il primo veicolo in Italia a essere alimentato con il biometano prodotto dai reflui, in questo caso trattati nell’impianto di depurazione di Bresso-Niguarda, al nord di Milano. Gruppo CAP, gestore del servizio idrico della Città metropolitana di Milano, ha presentato ieri ad Ecomondo gli ultimi aggiornamenti che caratterizzeranno il futuro di questo concreto progetto di economia circolare.Stamattina  9 novembre alle ore 11.00, la Panda #Biometanow partirà dalla Fiera per un tour rappresentativo all’insegna della sostenibilità, facendo tappa nei luoghi della città di Rimini ripensati sulla base di un approccio green.

CIAL E COSTA CROCIERE INSIEME NEL PROGETTO “MESSAGE IN A CAN”

CIAL (Consorzio Imballaggi Alluminio) e Costa Crociere hanno presentato un aggiornamento degli ultimi dati disponibili di “Message in a can”, un progetto di promozione e sviluppo per la raccolta differenziata ed il riciclo delle lattine per bevande in alluminio, realizzato con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. “Message in a can” prevede il riciclo dell’alluminio proveniente dalle navi di Costa Crociere che fanno scalo a Savona e Venezia.

PROVINCIA DI RIMINI PARTNER DI UN PROGETTO CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

Come evitare lo spreco nel ciclo di vita di un alimento? E come recuperare il cibo inutilizzato e reimpiegarlo per donazioni? Sono alcune delle domande a cui risponde STREFOWA, il progetto finanziato dall’Unione Europea che è stato ieri  al centro del workshop organizzato all’interno di Ecomondo. STREFOWA è infatti un progetto europeo, di cui la Provincia di Rimini è partner (insieme a soggetti provenienti da Austria, Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca), che ha l’obiettivo di definire modelli e strategie per evitare spreco alimentare su tutto il ciclo di vita di un alimento, ponendo particolare attenzione al recupero di cibo inutilizzato e al suo impiego per donazioni o riutilizzo caritatevole.

OGGI A ECOMONDO

I progetti vincitori della maratona Climathon che si è svolta in 18 città italiane, saranno presentati oggi a Ecomondo in un convegno organizzato da Climate-KIC Italy. A Bologna un app che permette alle aziende di migliorare il tragitto strada-lavoro dei dipendenti aiutandoli a scegliere strade meno inquinate, a Venezia boe come istallazioni artistiche e luoghi sicuri di ritrovo. Sono 2 dei 18 progetti vincitori di Climathon, la ‘maratona’ di 24 ore per proporre idee utili a contrastare i cambiamenti climatici, che saranno presentati domani a Ecomondo (ore 10, Fiera di Rimini) in un forum moderato dal geologo Mario Tozzi. L’evento è organizzato da Climate-KIC, la comunità europea pubblico-privata per la lotta ai cambiamenti climatici, coordinata nel nostro Paese da Climate-KIC Italy con sede a Bologna.

L’Italia avrebbe dovuto raccogliere, entro la fine del 2016, 45 chili di rifiuti elettronici per ogni 100 chili di apparecchiature immesse sul mercato. Il Forum RAEE  (h. 9:30 Sala Neri 1) anche quest’anno si pone come evento centrale del mondo RAEE e, garantendo la partecipazione degli attori della filiera di gestione oltre che dei soggetti istituzionali competenti, mira ad assicurare un confronto costruttivo e l’individuazione di possibili strategie condivise per migliorare la raccolta e il trattamento dei RAEE.

Dallle 10.00 in Sala Biobased Industry, ‘appuntamento faro’ promosso da OCSE, Cluster SPRING e Comitato Tecnico Scientifico Ecomondo dedicato alla bioeconomia, il motore biologico dell’economia circolare che introduce il concetto di rinnovabilità, prende nuovamente in considerazione il carbonio e porta il dibattito sopra l’economia circolare su nuove dimensioni, andando oltre il concetto di rifiuto.

Venerdi a Ecomondo il Premio Sviluppo Sostenibile (h.11.30 Palco Ricicla TV). Il premio è ormai diventato un tradizionale ed importante appuntamento per le imprese della green economy per promuovere le migliori tecnologie, le buone pratiche diffuse sul territorio e significativi progetti realizzati. Anche per il 2017 è stata richiesta l’adesione del Presidente della Repubblica, che, nei precedenti nove anni ha assegnato al Premio una Targa di riconoscimento. La selezione e la premiazione delle imprese viene effettuata per i prodotti, gli impianti e/o i servizi che producano rilevanti benefici ambientali, positivi effetti economici e occupazionali e che abbiano un contenuto innovativo ed un potenziale di diffusione e replicabilità.

(programma completo http://www.ecomondo.com/eventi/programma/seminari-e-convegni?date=2017-11-07)

 

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.