UTILITALIA : PER ITALIA SERVE UNA STRATEGIA IDRICA NAZIONALE

Il 22 marzo si celebra la Giornata mondiale dell’Acqua istituita dalle Nazioni Unite.Le imprese associate a Utilitalia (la Federazione delle imprese che si occupano di acqua energia e ambiente) forniscono servizi idrici a circa l’80% della popolazione italiana. L’estate scorsa, con la siccità, ci si è resi conto di quanto sia prezioso questo bene. E di come sia necessario ridurre il gap infrastrutturale, tenendo presente il concetto di resilienza, mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

Secondo l’ultimo il Blue Book infatti il nostro Paese rispetto al contesto europeo ha acquedotti vecchi (il 60% delle infrastrutture è stato messo in posa oltre 30 anni fa e il 25% di queste supera i 50 anni), la depurazione è praticamente assente per l’11% dei cittadini, il che significa danni per l’ambiente, per i fiumi e per i laghi e sanzioni europee, le reti hanno una percentuale media di perdita pari al 39% (si perdono nei tubi 39 litri d’acqua ogni 100 litri immessi) con punte che al Sud e nelle Isole arrivano al 50%, le tariffe sono tra le più basse d’Europa con 34-34 euro per abitante all’anno rispetto ai 129 euro della Danimarca, 102 del Regno Unito, 88 della Francia, 80 della Germania.

Il fabbisogno di investimenti necessario per colmare il gap rispetto al resto d’Europa è di circa 5 miliardi di euro all’anno (un miliardo per recuperare il gap infrastrutturale in tema di depurazione dei reflui urbani, 2,5-3,5 miliardi per le opere e la manutenzione straordinaria, un miliardo per il raggiungimento del buon stato ecologico dei corpi idrici superficiali).

Per Utilitalia è necessario che l’Italia pensi, sulla scia di quanto successo per l’energia con la Sen, a una Strategia idrica nazionale (Sin). Secondo Utilitalia è “fondamentale alzare lo sguardo, assumere un orizzonte almeno decennale, definendo un Piano di investimenti di ampio respiro e le relative priorità, immaginando un assetto industriale del settore che valorizzi operatori efficienti e competenti, non da ultimo, educando cittadini ed imprese ad un uso responsabile del bene acqua”.

A questo link (http://eventi.utilitalia.it/giornata_mondiale_acqua.html) alcune delle numerose iniziative realizzate dalle aziende in tutto il Paese.

 

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.