Ridurre l’impatto dei trasporti su clima e ambiente: fronte comune tra Scania e STEF Italia

La ricerca di soluzioni efficienti per ridurre l’impatto ambientale di trasporto e logistica ha fatto incontrare STEF e Scania Italia. STEF ha deciso di rinnovare parte del parco veicoli della propria flotta con l’obiettivo chiaro di rendere il trasporto e la logistica maggiormente sostenibili, sia dal punto di vista economico che ambientale.

L’azienda ha così deciso di acquistare 10 veicoli Scania di nuova generazione: si tratta di mezzi con cabina R, motore da 13 litri, 6 cilindri in linea e 500 cv. La gamma di motori 6 cilindri in linea di Scania è leader di mercato per quanto riguarda i consumi. I veicoli con motore da 13 litri, in particolare, sono stati incoronati “Green Truck” in Germania per il quarto anno consecutivo, un risultato davvero straordinario.

STEF Italia, infatti, dispone di una piccola flotta dedicata alle attività di trasporto della divisione Frozen, mentre per la restante parte delle attività di trasporto si affida a partner esterni. Nell’ambito di un progetto ad ampio respiro volto a ridurre l’impatto ambientale della propria attività, STEF Italia ha scelto di puntare su 10 nuovi mezzi più sostenibili, con certificazione Euro 6. Di questi 10 mezzi, 3 sono già stati consegnati alla filiale di Fidenza mentre i restanti 7 sono in arrivo nel corso del 2021.

“Siamo estremamente orgogliosi di avviare questa partnership con STEF”, ha evidenziato Daniel Dusatti, Direttore vendite di Italscania. “La collaborazione tra i diversi attori che operano nell’ecosistema del trasporto è di fondamentale importanza per accelerare la transizione verso un futuro maggiormente sostenibile. Mi auguro che questa fornitura di veicoli, al fianco della nostra concessionaria Scandicar, rappresenti solo un primo passo di un progetto di più ampio respiro che ci vedrà entrambi impegnati nel dare vita ad un sistema di trasporto e logistica maggiormente sostenibile”.

“La partnership tra STEF Italia e SCANIA è parte di un accordo che riguarda tutto il Gruppo STEF a livello europeo.  La nostra attività di trasporto e logistica a temperatura controllata richiede una forte attenzione all’impatto ambientale, per questo la scelta di mezzi come gli SCANIA appena acquistati rappresenta per noi un elemento chiave nel nostro percorso verso la sostenibilità”. Queste le parole di Renato Mosca, Vice Direttore Generale STEF Italia e Direttore B.U. Frozen.

I primi mezzi sono già operativi da dicembre 2020 e stanno confermando le performance attese in termini di efficienza e prestazioni.

 

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.