Scania presenta la gamma di veicoli totalmente elettrici con 250 km di autonomia

Scania lancia  la prima gamma di veicoli totalmente elettrici. Con un’autonomia fino a 250 km, il veicolo elettrico Scania può essere utilizzato nel corso dell’intera giornata lavorativa, per poi tornare in sede per la ricarica notturna. Se è necessaria un’autonomia maggiore, il conducente può ricaricare rapidamente il veicolo durante una pausa o durante le soste di guida.

Il veicolo è disponibile con cinque batterie, per un totale di 165 kWh, oppure con nove batterie per un totale di 300 kWh di capacità installata. Con cinque batterie l’autonomia è di 130 km. L’autonomia dipende, ovviamente, dalla massa complessiva, dall’allestimento e dalla topografia. Con la rimozione del motore a combustione interna, è stato liberato spazio per le batterie, oltre a quelle installate lungo il telaio. Il nuovo motore elettrico eroga una potenza in funzionamento continuo di 230 kW o circa 310 CV e dispone di due marce per fornire un’elevata potenza in un intervallo di velocità più ampio, migliorando così il comfort. 

Uno dei principali vantaggi di un motore elettrico, rispetto ad un motore a combustione, è la sua elevata gestione. Questo significa per il cliente un’accelerazione e una risposta più rapide da parte del motore. Lungo il telaio, vengono montati anche altri componenti necessari per la propulsione completamente elettrica, come le unità di gestione della batteria, i componenti di raffreddamento della batteria, il sistema di sterzo elettroidraulico, il compressore dell’aria elettrico e l’inverter. 

Il veicolo elettrico di Scania è dotato di un connettore CCS per la ricarica dalla rete elettrica. Con una potenza di 130 kW, le cinque batterie verranno caricate in meno di 55 minuti, le nove batterie in meno di 100 minuti. Il veicolo può anche essere caricato tramite frenata rigenerativa. L’elettrico Scania è dotato di una connessione per una presa di forza completamente elettrica. Invece di collegare l’attrezzatura all’interfaccia meccanica che solitamente si trova sul cambio o sul motore, il collegamento avviene nel DC box montato sul telaio. Quest’ultimo fornisce un collegamento in corrente continua fino a 60 kW per i sistemi ausiliari dell’allestimento, per esempio sistemi di refrigerazione e scarrabili.

Il veicolo elettrico è disponibile con le cabine della serie L e P, entrambe progettate per le operazioni in ambito urbano. La cabina L ad accesso ribassato, in particolare, è progettata appositamente per il trasporto in città con elevato traffico, grazie ad una visibilità impareggiabile.

“Il trasporto sostenibile senza emissioni è un requisito diventato sempre più importante per le aziende di trasporto,” ha affermato Anders Lampinen, Direttore, New Technologies. “Acquistare un veicolo elettrico non è solo un investimento nella flotta, ma garantisce al cliente di rafforzare il posizionamento del suo brand e nel mercato. Il veicolo elettrico consente di stare sempre un passo avanti, affrontando le sfide legate al sistema infrastrutturale ed iniziando ad adattarsi al futuro”. 

www.scania.com

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.