4752 AZIONI ITALIANE ISCRITTE ALLA SERR

Giunta quest’anno alla sua tredicesima edizione, la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) continua a coinvolgere attivamente la cittadinanza europea, invitando ognuno a fare la propria parte. Oltre 12.000 sono le azioni che quest’anno vengono realizzate in tutta Europa tra il 20 e il 28 novembre 2021. L’Italia si presenta nuovamente come uno dei Paesi più attivi per la riduzione dei rifiuti, grazie a ben 4752 azioni (quasi 1300 in più rispetto all’edizione passata, che però aveva risentito maggiormente della situazione pandemica).

La 13a edizione della SERR ha voluto porre l’attenzione sulla necessità delle reti sociali come attori del cambiamento, proprio in un momento in cui il distanziamento sociale aveva indebolito i legami. Tuttavia, ancora una volta la campagna ha mobilitato migliaia di persone, invitando ciascuno ad agire nel proprio vicinato, con la propria famiglia o la classe, trovando modi creativi per aumentare la consapevolezza.

I grandi risultati raggiunti in termini di diffusione sul territorio italiano sono dovuti all’impegno del comitato promotore nazionale, che riunisce tutte le diverse anime della SERR. Il comitato è composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero della Transizione Ecologica, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Regione Siciliana, Legambiente, A.I.C.A., ed E.R.I.C.A. Soc. Coop. come partner tecnico, con il supporto di Federconsumatori Lazio. L’edizione 2021 è organizzata con il contributo di Conai e dei Consorzi di Filiera CIAL, Comieco, Corepla, CoReVe, e Ricrea.
Per maggiori informazioni visita il sito www.envi.info o scrivi a serr@envi.info.

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.