Comuni Ricicloni 2018: sono 299 in Lombardia

Aumenta il numero di Comuni Ricicloni in Lombardia. Sono 299, quarantuno in più dell’anno scorso, gli enti locali che quest’anno possono fregiarsi del titolo Comuni Rifiuti Free perché capaci di superare il 65% di raccolta differenziata e di ridurre sotto i 75kg per abitante il residuo secco indifferenziato, ovvero tutto ciò che non può essere allo stato attuale riciclato.

E’ quanto emerge dal dossier “Comuni Ricicloni 2018” di Legambiente Lombardia, giunto alla XXV edizione e realizzato in collaborazione con l’Osservatorio Rifiuti Sovraregionale di Arpa Lombardia. La presentazione dei dati e la premiazione delle migliori pratiche sono avvenute il 28 novembre scorso a Palazzo Reale a Milano nell’ambito della seconda edizione dell’Ecoforum Rifiuti dedicata in particolare all’economia circolare.

Quasi tutti raggiungono il 65% di raccolta differenziata e la tendenza è di miglioramento anche per chi resta al di sotto, come per Pavia che arriva al 64,4%. Da rilevare la costante crescita di Milano che raggiunge il 57% rispetto al 52,4% dell’anno scorso, una performance degna delle migliori metropoli europee.

“In questi venticinque anni fotografati dal nostro dossier Comuni Ricicloni la Lombardia è passata dall’emergenza rifiuti alle eccellenze di raccolta di alcune province – dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia -. Bisogna ringraziare non solo le amministrazioni comunali che hanno creduto e credono nella sostenibilità ambientale ma anche i cittadini che hanno capito e permesso questo risultato. Ora deve iniziare una nuova fase: accanto alla riduzione della produzione dei rifiuti serve mettere in campo le migliori innovazioni industriali per trasformare davvero i rifiuti in risorsa. E’ urgente imprimere una svolta al sistema di recupero e riciclaggio dei materiali, per non vedere annullati anni di modelli virtuosi di raccolte differenziate, ed entrare a pieno titolo nell’era dell’Economia Circolare”.

A questo scopo Legambiente ha chiamato a partecipare all’Ecoforum Rifiuti Lombardia istituzioni, aziende, mondo dell’economia e della ricercaAl centro dell’attenzione gli imballaggi e la plastica, considerate le difficoltà del settore del riciclaggio soprattutto di frazioni eterogenee, destinate fino a qualche tempo fa ad essere smaltite o recuperate all’estero.

Un’attenzione che si ritrova nel pacchetto per l’Economia Circolare approvato in via definitiva dal Parlamento Europeo, che prevede il traguardo del 65% di riciclaggio dei rifiuti solidi urbani al 2035, con target intermedi del 55% al 2025 e 60% al 2030. Per gli imballaggi i target previsti sono del 65% nel 2025 e del 70% nel 2030, con due obiettivi specifici per il riciclo degli imballaggi in plastica che dovrà essere almeno pari al 50% nel 2025 e al 55% nel 2030.

“La raccolta differenziata dei rifiuti fa la differenza in Lombardia – è il commento dell’Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia Raffaele Cattaneo che  ha partecipato all’evento  -. Grazie a questa innovazione abbiamo ottenuto risultati concreti che fanno della Lombardia un esempio per tutto il Paese. In Lombardia alle politiche delle “bacchette magiche” che certamente creano consenso, ma pochi risultati, si è preferita la politica della concretezza. Gli enti locali insieme hanno lavorato per proporre un nuovo paradigma che mettendo in rete le realtà territoriali, facesse del riciclo e del riuso il proprio punto di partenza che per una corretta gestione ha bisogno di tutte le fasi del processo: dalla raccolta, al recupero, allo smaltimento della frazione decadente. Ringrazio Legambiente per il suo impegno, anche attraverso queste importanti iniziative che creano importanti occasioni di contatto e buone pratiche tra gli enti locali della Lombardia”.

Ecoforum Lombardia è reso possibile grazie al patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Milano, Anci Lombardia, l’indispensabile contributo di Fondazione Cariplo, al prezioso contributo tecnico di ARS Ambiente e il sostegno di Eurosintex, Gelsia, Ideaplast, A2A Ambiente, Novamont, Mantova Ambiente, Consorzio dei Comuni dei Navigli, Vallecamonica Servizi.

Il dossier è scaricabile al link www.legambiente.it/sites/default/files/docs/comuniriciclonilombardia-2018.pdf

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.