Ispra: aumenta la produzione di rifiuti speciali, più riciclo e meno discarica

Il Rapporto Rifiuti Speciali 2019 dell’Ispra, l’Istituto per la protezione e la ricerca ambientale, presentato il 18 luglio scorso, evidenzia l’aumento della produzione nazionale di rifiuti speciali e di oltre il 7% le quantità di rifiuti speciali avviati a recupero di materia.

Il Rapporto fornisce i dati, all’anno 2017, sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, a livello nazionale e regionale, e per la gestione anche a livello provinciale; e sull’import/export.
“E’ uno dei prodotti storici dell’istituto, da qualche anno anche di SNPA, che con oltre 60 indicatori fornisce un quadro completo sui rifiuti speciali a livello nazionale. Tutti i dati sono disponibili sul catasto rifiuti dell’ISPRA” è quanto ha dichiarato il Presidente ISPRA e SNPA, Stefano Laporta.
“Importiamo materiali necessari all’industria italiana, esportiamo rifiuti che non abbiamo modo di trattare adeguatamente con impianti” – lo afferma il Direttore Generale dell’ISPRA, Alessandro Bratti.

  Pubblicazione disponibile solo in formato elettronico

Scarica la pubblicazione (pdf – 1.3 mb)

 

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.