Monteriggioni: al via kit di stoviglie biodegradabili per associazioni

L’iniziativa rafforza l’impegno del Comune per incentivare la raccolta differenziata e la tutela ambientale

 Un kit di mille stoviglie compostabili e biodegradabili regalato alle associazioni che ne faranno richiesta come incentivo per ridurre i rifiuti in occasione di sagre, feste e manifestazioni sportive organizzate sul territorio comunale. E’ questa la nuova iniziativa del Comune di Monteriggioni per favorire la crescita della raccolta differenziata coinvolgendo la comunità locale e aumentare la sensibilizzazione su riduzione dei rifiuti e tutela dell’ambiente. Le domande possono essere già presentate compilando il modulo disponibile sul sito Internet del Comune di Monteriggioni, www.comune.monteriggioni.si.it, nella sezione Avvisi pubblici.

Il kit per le associazioni sarà composto da 300 piatti piani, 300 piatti fondi, 150 cucchiai, 150 forchette e 100 coltelli. Nella richiesta, l’associazione si impegnerà anche a effettuare la raccolta differenziata in maniera corretta, suddividendo i rifiuti per tipologia merceologica e rispettando le indicazioni fornite da 6Toscana, soggetto gestore della raccolta dei rifiuti. Le stoviglie compostabili e biodegradabili assegnate dal Comune potranno essere utilizzate esclusivamente in occasione della manifestazione per cui sono state richieste e dovranno essere conferite, insieme agli scarti alimentari, nei contenitori riservati alla raccolta dell’organico. Le associazioni che aderiranno all’iniziativa, inoltre, si impegneranno a integrare il proprio fabbisogno di stoviglie con materiale analogo, utilizzando altre stoviglie e bicchieri compostabili e biodegradabili, e a promuovere il contenimento della produzione di rifiuti attraverso la somministrazione di cibi e bevande sfuse con “vuoti a rendere” e l’utilizzo di stoviglie riutilizzabili oppure biodegradabili.

Altre iniziative per migliorare la gestione dei rifiuti e la raccolta differenziata

L’impegno dell’amministrazione comunale conta sulla collaborazione del soggetto gestore per la raccolta dei rifiuti di area vasta, SEI Toscana, che opera per conto dell’Autorità per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani ATO Toscana Sud nelle province di Siena, Arezzo e Grosseto. L’obiettivo primario del Comune di Monteriggioni è quello di giungere, entro il 2020, alla “tariffa puntuale”, portando i cittadini a pagare l’effettiva produzione dei rifiuti e incentivando l’impegno sempre più virtuoso dei cittadini nella differenziazione dei materiali conferiti.

L’impegno del Comune di Monteriggioni sul fronte ambientale si è concretizzato, negli ultimi anni, con punti di raccolta per l’olio esausto, raccolte punti per incentivare i cittadini nella corretta gestione dei rifiuti, due centri di raccolta a servizio della comunità e aperti quasi tutti i giorni, Case dell’Acqua per ridurre la presenza di plastica nell’ambiente. Inoltre, dal marzo 2018, sono stati collocati due cassonetti per la raccolta di RAEE, Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, due eco-compattatori per la raccolta differenziata di PET e alluminio nella frazione di Castellina Scalo e a La Tognazza, e, dai mesi successivi, è partita la collocazione di cassonetti ad acceso controllato su tutto il territorio comunale per la carta, i rifiuti organici e quelli indifferenziati con il sistema di quantificazione a calotta.Gli eco-compattatori e i cassonetti ad accesso controllato hanno un dispositivo in grado di riconoscere l’utente che conferisce il rifiuto tramite l’eco-tessera 6 Card, che è stata consegnata a ogni utenza del Comune.

www.comune.monteriggioni.si.it

 

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.