SERR: Ecolamp verso un’economia sempre più circolare

Dal 20 al 28 novembre il consorzio supporta la SERR e fornisce alcuni consigli utili su come trattare le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche giunte a fine vita.

 Comunità circolari è il tema scelto quest’anno dalla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), l’iniziativa nata nel 2009 per promuovere azioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità e sulla corretta gestione dei rifiuti. Obiettivo condiviso anche da Ecolamp, il consorzio specializzato nel riciclo dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) impegnato nel portare avanti un’economia di tipo circolare che veda coinvolti in prima linea i singoli cittadini a partire da piccole azioni quotidiane.

Ad esempio, come suggerisce Ecolamp, prima di gettare il vecchio smartphone o di rimpiazzare il tablet con l’ultimo modello, proviamo a dare loro una seconda vita: perché buttarli via quando possiamo ripararli o cederli a qualcuno che li può ancora riutilizzare? Qualora questo non fosse fattibile, possiamo sempre riciclarli nel modo corretto. Lo smaltimento dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) segue infatti regole precise: per prima cosa non dobbiamo gettarli nel sacco nero insieme ai rifiuti indifferenziati e dobbiamo fare attenzione a non mescolarli con altri rifiuti, come la plastica o il vetro, evitando di dimenticarli in cantina o in un cassetto. Una volta messi da parte, abbiamo poi diverse possibilità per smaltirli correttamente: possiamo, infatti, conferirli nelle isole ecologiche comunali o consegnarli nei negozi che vendono prodotti elettrici o elettronici. In questo secondo caso possiamo scegliere tra due modalità: ogni rifiuto può essere consegnato all’acquisto di un nuovo prodotto equivalente (1contro1), oppure possiamo portare il rifiuto, a patto che non superi i 25 cm di lunghezza, nei grandi punti vendita della distribuzione senza alcun obbligo di acquisto (1contro0). Come riconoscere i prodotti che vanno nella raccolta differenziata dei RAEE? Tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche riportano il simbolo di un bidone barrato, che sta proprio ad indicare l’appartenenza a questa categoria di rifiuti. Se resta ancora qualche dubbio Ecolamp fornisce sul proprio sito tutte le informazioni necessarie ad un corretto smaltimento dei RAEE.

È bene ricordare, infine, che i rifiuti posso diventare risorse importanti: dal corretto trattamento delle sorgenti luminose, ad esempio, si può recuperare oltre il 95% tra materie prime ed energia, con un conseguente recupero e riutilizzo di materie prime-seconde in nuovi cicli produttivi. È un esempio concreto di economia circolare.

 

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.